Home > Amministrazione trasparente > Personale > Contrattazione integrativa

Contrattazione integrativa

Contrattazione integrativa

PREMIALITA'

Contrattazione integrativa di ente per l'anno 2018

Il fondo per la produttività collettiva viene ripartito tra i settori in cui si articola la struttura dell’Ente, sulla base del personale in servizio e delle qualifiche rivestite, tenuto conto dei seguenti elementi:

  • valore parametrale degli stipendi; giorni di presenza (svolgimento di oltre la metà dell’orario);
  • valutazione oggettiva dell’apporto individuale, valutato sulla base dell’approccio flessibile al lavoro;
  • coefficiente di merito partecipativo individuale attribuito dal Direttore con provvedimento motivato, conseguente a contestazioni formali di inadempienze o minore impegno;

In particolare, ai fini della corresponsione dei compensi è stata presa a riferimento la scala parametrica attualmente applicata in ACI. Tabella.

La differenziazione sull’utilizzo delle premialità, così come stabilito dalla contrattazione integrativa di Ente per il 2018 è rappresentata dalla tabella di cui a seguire:

Premi incentivanti destinati alla quantita’(70%) ed ai  progetti di Ente (30%)

Scheda progetti
 

Scheda obiettivi Soci/Tasse
 

Scheda obiettivi Del.Sacile
 

Scheda obiettivi Amm.ne

 

Contrattazione integrativa di ente per l'anno 2017

Il fondo per la produttività collettiva viene ripartito tra i settori in cui si articola la struttura dell’Ente, sulla base del personale in servizio e delle qualifiche rivestite, tenuto conto dei seguenti elementi:

  • valore parametrale degli stipendi; giorni di presenza (svolgimento di oltre la metà dell’orario);
  • valutazione oggettiva dell’apporto individuale, valutato sulla base dell’approccio flessibile al lavoro;
  • coefficiente di merito partecipativo individuale attribuito dal Direttore con provvedimento motivato, conseguente a contestazioni formali di inadempienze o minore impegno;

In particolare, ai fini della corresponsione dei compensi è stata presa a riferimento la scala parametrica attualmente applicata in ACI.Tabella.

La differenziazione sull’utilizzo delle premialità, così come stabilito dalla contrattazione integrativa di Ente per il 2017 è rappresentata dalla tabella di cui a seguire:

Premi incentivanti destinati alla quantita’(70%) ed ai progetti di Ente (30%)

Scheda progetti
 

Scheda obiettivi Soci/Tasse
 

Scheda obiettivi Del.Sacile
 

Scheda obiettivi Amm.ne

 

Contrattazione integrativa di ente per l'anno 2016

Il fondo per la produttività collettiva viene ripartito tra i settori in cui si articola la struttura dell’Ente, sulla base del personale in servizio e delle qualifiche rivestite, tenuto conto dei seguenti elementi:

  • valore parametrale degli stipendi; giorni di presenza (svolgimento di oltre la metà dell’orario);
  • valutazione oggettiva dell’apporto individuale, valutato sulla base dell’approccio flessibile al lavoro ;
  • coefficiente di merito partecipativo individuale attribuito dal Direttore con provvedimento motivato, conseguente a contestazioni formali di inadempienze o minore impegno.

In particolare, ai fini della corresponsione dei compensi è stata presa a riferimento la scala parametrica attualmente applicata in ACI Tabella.

La differenziazione sull’utilizzo delle premialità, così come stabilito dalla contrattazione integrativa di Ente per il 2016 è rappresentata dalla tabella di cui a seguire:

Premi incentivanti destinati alla quantità(70%)ed ai progetti di Ente (30%)

Scheda progetti
 

Scheda obiettivi Soci/Tasse
 

Scheda obiettivi Del.Sacile
 

Scheda obiettivi Amm.ne

 

Contrattazione integrativa di ente per l'anno 2015

Il fondo per la produttività collettiva viene ripartito tra i settori in cui si articola la struttura dell’Ente, sulla base del personale in servizio e delle qualifiche rivestite, tenuto conto dei seguenti elementi:

  • valore parametrale degli stipendi; giorni di presenza (svolgimento di oltre la metà dell’orario);
  • valutazione oggettiva dell’apporto individuale, valutato sulla base dell’approccio flessibile al lavoro ;
  • coefficiente di merito partecipativo individuale attribuito dal Direttore con provvedimento motivato, conseguente a contestazioni formali di inadempienze o minore impegno.

In particolare, ai fini della corresponsione dei compensi è stata presa a riferimento la scala parametrica attualmente applicata in ACI Tabella.

La differenziazione sull’utilizzo delle premialità, così come stabilito dalla contrattazione integrativa di Ente per il 2015 è rappresentata dalla tabella di cui a seguire:

Premi incentivanti destinati alla quantità(70%)ed ai progetti di Ente (30%)

Scheda progetti
 

Scheda obiettivi Soci/Tasse
 

Scheda obiettivi Del.Sacile
 

Scheda obiettivi Amm.ne

 

Contrattazione integrativa di ente per l'anno 2014

Il fondo per la produttività collettiva viene ripartito tra i settori in cui si articola la struttura dell’Ente, sulla base del personale in servizio e delle qualifiche rivestite, tenuto conto dei seguenti elementi:

  • valore parametrale degli stipendi; giorni di presenza (svolgimento di oltre la metà dell’orario);
  • valutazione oggettiva dell’apporto individuale, valutato sulla base dell’approccio flessibile al lavoro ;
  • coefficiente di merito partecipativo individuale attribuito dal Direttore con provvedimento motivato, conseguente a contestazioni formali di inadempienze o minore impegno.

In particolare, ai fini della corresponsione dei compensi è stata presa a riferimento la scala parametrica attualmente applicata in ACI.Tabella.

La differenziazione sull’utilizzo delle premialità, così come stabilito dalla contrattazione integrativa di Ente per il 2014 è rappresentata dalla tabella di cui a seguire:

Premi incentivanti destinati alla quantità(70%)ed ai progetti di Ente (30%)

Scheda progetti
 

Scheda obiettivi Soci/Tasse
 

Scheda obiettivi Del.Sacile
 

Scheda obiettivi Amm.ne

 

Contrattazione integrativa di ente per l'anno 2013

Il fondo per la produttività collettiva viene ripartito tra i settori in cui si articola la struttura dell’Ente, sulla base del personale in servizio e delle qualifiche rivestite, tenuto conto dei seguenti elementi:

  • valore parametrale degli stipendi; giorni di presenza (svolgimento di oltre la metà dell’orario);
  • valutazione oggettiva dell’apporto individuale, valutato sulla base dell’approccio flessibile al lavoro ;
  • coefficiente di merito partecipativo individuale attribuito dal Direttore con provvedimento motivato, conseguente a contestazioni formali di inadempienze o minore impegno.

In particolare, ai fini della corresponsione dei compensi è stata presa a riferimento la scala parametrica attualmente applicata in ACI.Tabella.

La differenziazione sull’utilizzo delle premialità, così come stabilito dalla contrattazione integrativa di Ente per il 2013 è rappresentata dalla tabella di cui a seguire:

Premi incentivanti destinati alla quantità(70%)ed ai progetti di Ente (30%)

Scheda progetti
 

Scheda obiettivi Soci/Tasse
 

Scheda obiettivi Del.Sacile
 

Scheda obiettivi Amm.ne

 

PREMI E COMPENSI

 

Contrattazione integrativa di ente per l'anno 2018

La quota del fondo destinata ad incentivare la produttività collettiva ed il miglioramento dei servizi, ammontante ad € 27.792,81, tiene conto per il 2018 dei programmi dell’Ente, anche in coerenza con il sistema di programmazione, misurazione e valutazione della performance adottato dall’Automobile
Club di Pordenone. In particolare, il fondo è prioritariamente finalizzato a consolidare gli obiettivi conseguiti negli anni decorsi ed a promuovere il continuo miglioramento dell’efficienza e
dell’economicità dei servizi, la loro fruibilità e semplificazione, nell’ottica di una maggiore attenzione alla clientela.
In relazione a tali finalità, le risorse che compongono il Fondo, sono così utilizzate:

  • per erogare compensi diretti ad incentivare la produttività collettiva per il miglioramento e la qualità dei servizi e per il finanziamento dei progetti;
  • per corrispondere compensi correlati al merito e all’impegno dei dipendenti in modo selettivo, in relazione alle diverse aree operative;

In particolare, l’erogazione dei compensi incentivanti la produttività collettiva ed il miglioramento dei servizi per l’anno 2018, corrisponde ai criteri voluti dal CCI ed è subordinata al raggiungimento degli obiettivi di seguito illustrati:

Premi incentivanti destinati alla quantità (70%), ed ai progetti (30%) € 27.792,81

Scheda obiettivi progetti

Schede obiettivi quantitativi

Contrattazione integrativa di ente per l'anno 2017

La quota del fondo destinata ad incentivare la produttività collettiva ed il miglioramento dei servizi, ammontante ad € 26.129,69, tiene conto per il 2017 dei programmi dell’Ente, anche in coerenza con il sistema di programmazione, misurazione e valutazione della performance adottato dall’Automobile
Club di Pordenone. In particolare, il fondo è prioritariamente finalizzato a consolidare gli obiettivi conseguiti negli anni decorsi ed a promuovere il continuo miglioramento dell’efficienza e
dell’economicità dei servizi, la loro fruibilità e semplificazione, nell’ottica di una maggiore attenzione alla clientela.
In relazione a tali finalità, le risorse che compongono il Fondo, sono così utilizzate:

  • per erogare compensi diretti ad incentivare la produttività collettiva per il miglioramento e la qualità dei servizi e per il finanziamento dei progetti;
  • per corrispondere compensi correlati al merito e all’impegno dei dipendenti in modo selettivo, in relazione alle diverse aree operative;

In particolare, l’erogazione dei compensi incentivanti la produttività collettiva ed il miglioramento dei servizi per l’anno 2017, corrisponde ai criteri voluti dal CCI ed è subordinata al raggiungimento degli obiettivi di seguito illustrati:

Premi incentivanti destinati alla quantità (70%), ed ai progetti (30%) € 26129,69

Scheda obiettivi progetti

Schede obiettivi quantitativi

Contrattazione integrativa di ente per l'anno 2016

La quota del fondo destinata ad incentivare la produttività collettiva ed il miglioramento dei servizi, ammontante ad € 26.129,69, tiene conto per il 2016 dei programmi dell’Ente, anche in coerenza con il sistema di programmazione, misurazione e valutazione della performance adottato dall’Automobile Club di Pordenone. In particolare, il fondo è prioritariamente finalizzato a consolidare gli obiettivi conseguiti negli anni decorsi ed a promuovere il continuo miglioramento dell’efficienza e dell’economicità dei servizi, la loro fruibilità e semplificazione, nell’ottica di una maggiore attenzione alla clientela.

In relazione a tali finalità, le risorse che compongono il Fondo, sono così utilizzate:

per erogare compensi diretti ad incentivare la produttività collettiva per il miglioramento e la qualità dei servizi e per il finanziamento dei progetti;

per corrispondere compensi correlati al merito e all’impegno dei dipendenti in modo selettivo, in relazione alle diverse aree operative.

In particolare, l’erogazione dei compensi incentivanti la produttività collettiva ed il miglioramento dei servizi per l’anno 2016, corrisponde ai criteri voluti dal CCI ed è subordinata al raggiungimento degli obiettivi di seguito illustrati:

Premi incentivanti destinati alla quantità (70%), ed ai progetti (30%) € 26129,69

Scheda obiettivi progetti

Schede obiettivi quantitativi

Contrattazione integrativa di ente per l'anno 2015

La quota del fondo destinata ad incentivare la produttività collettiva ed il miglioramento dei servizi, ammontante ad €26.129,69, tiene conto per il 2015 dei programmi dell’Ente, anche in coerenza con il sistema di programmazione, misurazione e valutazione della performance adottato dall’Automobile Club di Pordenone. In particolare, il fondo è prioritariamente finalizzato a consolidare gli obiettivi conseguiti negli anni decorsi ed a promuovere il continuo miglioramento dell’efficienza e dell’economicità dei servizi, la loro fruibilità e semplificazione, nell’ottica di una maggiore attenzione alla clientela.

In relazione a tali finalità, le risorse che compongono il Fondo, sono così utilizzate:

per erogare compensi diretti ad incentivare la produttività collettiva per il miglioramento e la qualità dei servizi e per il finanziamento dei progetti;

per corrispondere compensi correlati al merito e all’impegno dei dipendenti in modo selettivo, in relazione alle diverse aree operative.

In particolare, l’erogazione dei compensi incentivanti la produttività collettiva ed il miglioramento dei servizi per l’anno 2015, corrisponde ai criteri voluti dal CCI ed è subordinata al raggiungimento degli obiettivi di seguito illustrati:

Premi incentivanti destinati alla quantità (70%), ed ai progetti (30%) € 26129,69

Scheda obiettivi progetti

Schede obiettivi quantitativi

Contrattazione integrativa di ente per l'anno 2014

La quota del fondo destinata ad incentivare la produttività collettiva ed il miglioramento dei servizi, ammontante ad €26.129,69, tiene conto per il 2014 dei programmi dell’Ente, anche in coerenza con il sistema di programmazione, misurazione e valutazione della performance adottato dall’Automobile Club di Pordenone. In particolare, il fondo è prioritariamente finalizzato a consolidare gli obiettivi conseguiti negli anni decorsi ed a promuovere il continuo miglioramento dell’efficienza e dell’economicità dei servizi, la loro fruibilità e semplificazione, nell’ottica di una maggiore attenzione alla clientela.

In relazione a tali finalità, le risorse che compongono il Fondo, sono così utilizzate:

per erogare compensi diretti ad incentivare la produttività collettiva per il miglioramento e la qualità dei servizi e per il finanziamento dei progetti;

per corrispondere compensi correlati al merito e all’impegno dei dipendenti in modo selettivo, in relazione alle diverse aree operative.

In particolare, l’erogazione dei compensi incentivanti la produttività collettiva ed il miglioramento dei servizi per l’anno 2014, corrisponde ai criteri voluti dal CCI ed è subordinata al raggiungimento degli obiettivi di seguito illustrati:

Premi incentivanti destinati alla quantità (75%), ed ai progetti (25%) € 26129,69

Schede obiettivi qualitative progetti

Schede obiettivi quantitativi

Contrattazione integrativa di ente per l'anno 2013

La quota del fondo destinata ad incentivare la produttività collettiva ed il miglioramento dei servizi, ammontante ad €26.669,69, tiene conto per il 2013 dei programmi dell’Ente, anche in coerenza con il sistema di programmazione, misurazione e valutazione della performance adottato dall’Automobile Club di Pordenone. In particolare, il fondo è prioritariamente finalizzato a consolidare gli obiettivi conseguiti negli anni decorsi ed a promuovere il continuo miglioramento dell’efficienza e dell’economicità dei servizi, la loro fruibilità e semplificazione, nell’ottica di una maggiore attenzione alla clientela.

In relazione a tali finalità, le risorse che compongono il Fondo, sono così utilizzate:

per erogare compensi diretti ad incentivare la produttività collettiva per il miglioramento e la qualità dei servizi e per il finanziamento dei progetti;

per corrispondere compensi correlati al merito e all’impegno dei dipendenti in modo selettivo, in relazione alle diverse aree operative.

In particolare, l’erogazione dei compensi incentivanti la produttività collettiva ed il miglioramento dei servizi per l’anno 2013, corrisponde ai criteri voluti dal CCI ed è subordinata al raggiungimento degli obiettivi di seguito illustrati:

Premi incentivanti destinati alla qualità (20%), alla quantità (70%), ed ai    progetti (10%)              €26669,69

Schede obiettivi qualitative progetti

Schede obiettivi quantitativi

Nel mese di luglio 2014, nel rispetto della quantificazione del fondo, definitivo con i risparmi derivanti da altri utilizzi dello stessonon erogati, e a seguito di verifica degli obiettivi, così come previsti dal CCI 2013, sono stati distribuiti, ripartiti in base alle percentuali di raggiungimento, i seguenti compensi incentivanti: 
 

Premi incentivanti destinati alla qualità

€ 4.820,30

Schede

Premi incentivanti destinati alla quantità

€ 3.712,27

Schede

Premi incentivantiIdestinati ai progetti

€ 685,39

Schede

I compensi non distribuiti per € 18.076,73, così come previsto dalla norme, valorizzati come risparmi, hanno rappresentato economie del bilancio di esercizio 2013.

CONTRATTI INTEGRATIVI

 

ANNO 2019

Ai sensi dell’art. 67, c. 22,del D.L. 112/2008, convertito nella L. 133/2008, a completamento di quanto già riportato, relativamente alla contrattazione integrativa 2018, di seguito vengono pubblicate le schede (tabella 15/scheda informativa contrattazione integrativa (SICI)) trasmesse alla Ragioneria Generale dello Stato il 15 giugno 2019 tramite l’applicazione SICO.

 

Anno 2018

Il contratto integrativo 2018 e’ stato comunicato ai sensi dell’art.9-bis comma 2 D.Lgs 33/2013 alla Banca dati dei contratti integrativi della Pubblica Amministrazione in data 14.11.2018.

Ai sensi dell’art. 67, c. 22,del D.L. 112/2008, convertito nella L. 133/2008, a completamento di quanto già riportato, relativamente alla contrattazione integrativa 2017, di seguito vengono pubblicate le schede (tabella 15/scheda informativa contrattazione integrativa (SICI)) trasmesse alla Ragioneria Generale dello Stato il 9 giugno 2018 tramite l’applicazione SICO.

Anno 2017

Il contratto integrativo 2017 e’ stato comunicato ai sensi dell’art.9-bis comma 2 D.Lgs 33/2013 alla Banca dati dei contratti integrativi della Pubblica Amministrazione in data 29.11.2017 

Ai sensi dell’art. 67, c. 22,del D.L. 112/2008, convertito nella L. 133/2008, a completamento di quanto già riportato, relativamente alla contrattazione integrativa 2016, di seguito vengono pubblicate le schede (tabella 15/scheda informativa contrattazione integrativa (SICI)) trasmesse alla Ragioneria Generale dello Stato il 30 maggio 2017 tramite l’applicazione SICO.

Anno 2016

Ai sensi dell’art. 67, c. 22,del D.L. 112/2008, convertito nella L. 133/2008, a completamento di quanto già riportato, relativamente alla contrattazione integrativa 2015, di seguito vengono pubblicate le schede (tabella 15/scheda informativa 2) trasmesse alla Ragioneria Generale dello Stato il 31 maggio 2016 tramite l’applicazione SICO.

Anno 2015

Ai sensi dell’art. 67, c. 22,del D.L. 112/2008, convertito nella L. 133/2008, a completamento di quanto già riportato, relativamente alla contrattazione integrativa 2014, di seguito vengono pubblicate le schede (tabella 15/scheda informativa 2) trasmesse alla Ragioneria Generale dello Stato il 23 maggio 2015 tramite l’applicazione SICO.

Anno 2014

Ai sensi dell’art. 67, c. 22,del D.L. 112/2008, convertito nella L. 133/2008, a completamento di quanto già riportato, relativamente alla contrattazione integrativa 2013, di seguito vengono pubblicate le schede (tabella 15/scheda informativa 2) trasmesse alla Ragioneria Generale dello Stato il 28 maggio 2014 tramite l’applicazione SICO.

Il contratto integrativo e’ stato certificato dal Collegio dei Revisori dei Conti in data 27.10.2014; le schede (tabella 15/scheda informativa 2) parti del Conto Annuale delle spese del personale 2014, saranno trasmesse alla Ragioneria Generale dello Stato entro maggio 2015, tramite l’applicazione SICO.

Anno 2013

Ai sensi dell’art. 67, c. 22,del D.L. 112/2008, convertito nella L. 133/2008, a completamento di quanto già riportato, relativamente alla contrattazione integrativa 2012, di seguito vengono pubblicate le schede (tabella 15/scheda informativa 2) trasmesse alla Ragioneria Generale dello Stato il 29 maggio 2013 tramite l’applicazione SICO.

Il contratto integrativo e’ stato certificato dal Collegio dei Revisori dei Conti in data 28.10.2013; le schede (tabella 15/scheda informativa 2) parti del Conto Annuale delle spese del personale 2013, saranno trasmesse alla Ragioneria Generale dello Stato entro maggio 2014, tramite l’applicazione SICO.

 

 

 

 

 

 

 

 

Contenuto inserito il 17-09-2018 aggiornato al 17-06-2019
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
Il Portale Amministrazione Trasparente dell'Automobile Club è basato sul riuso della soluzione applicativa PAT. CREDITI