Home > News da Pordenone > ACI : DA ANNI SERVIZI EFFICIENTI SENZA ONERI PER LO STATO

ACI : DA ANNI SERVIZI EFFICIENTI SENZA ONERI PER LO STATO

14.05.2014

Sappiamo tutti che il Programma di riforma della Pubblica Amministrazione delineato dal Governo nei giorni scorsi, che dovrebbe essere esaminato ed approvato da parte del Consiglio dei Ministri il prossimo 13 Giugno, prevede tra le sue linee guida “Tagli agli sprechi e riorganizzazione dell’Amministrazione”. 

E’ evidente la piena condivisione delle linee di riforma da parte dell’ACI, da sempre protagonista nel panorama della Pubblica Amministrazione, nella promozione di iniziative volte ad assicurare semplificazione, efficienza e razionalizzazione dell’azione amministrativa e da sempre disponibile ad ulteriori miglioramenti.

Nel programma presentato, peraltro, “l’accorpamento di Aci, Pra e Motorizzazione Civile” viene indicato come uno dei provvedimenti concreti che potrebbe confluire nella riforma.

D’altra parte proprio il Governo, su questo come su tutti gli altri punti in cui si articola la proposta, intende “ascoltare la voce diretta dei protagonisti a cominciare dai dipendenti pubblici e dai loro veri datori di lavoro: i cittadini”, attraverso una consultazione on line, aperta fino al 30/5/2014, all’indirizzo rivoluzione@governo.it.

In merito all’ipotesi di accorpamento di ACI, PRA e Motorizzazione Civile, questa è la posizione dell’ACI, già resa pubblica con il comunicato stampa diramato dal Presidente dell’Ente lo scorso 30/4/2014.

Auspichiamo che questa riforma, nel produrre la razionalizzazione delle funzioni inutilmente attribuite a strutture statali, con aggravio della finanza pubblica, possa concentrare la titolarità di compiti in capo all’ACI, Ente associativo che, in una ottica di sussidiarietà e senza oneri per lo Stato, assicura già con efficienza questi servizi da vari decenni”.

Come confermerà la Vostra esperienza di Cittadini e Soci ACI, utenti dei nostri servizi, la posizione dell’Ente al riguardo è fondata su argomentazioni oggettive di autonomia, qualità ed efficienza della nostra organizzazione, tutt’altro che meritevole di tagli e riorganizzazioni demolitive.

Il momento è importante, non solo per l’Ente che Vi rappresenta, ma anche per la tutela dei Vostri stessi interessi e delle esigenze di assistenza e servizio in relazione alle quali avete liberamente scelto di aderire all’Associazione.

E’ opportuno che proprio Voi, in quanto elementi essenziali dell’Ente associativo, siate partecipi ed attori rispetto alla consultazione on line governativa, aperta a tutti i Cittadini all’indirizzo rivoluzione@governo.it.

Vi invitiamo quindi ad esprimere la Vostra opinione, sostenendo e facendo Vostra la posizione dell’ACI entro il prossimo 30 Maggio .

 

Il Presidente

Corrado Della Mattia

 

Il Direttore

Giusy Aronica